Sempre più spose arrivano al grande giorno sfoggiando uno stato avanzato di gravidanza: un modo per festeggiare allo stesso tempo il matrimonio e il nascituro. Intanto, i negozi specializzati in abiti da sposa si stanno attrezzando per Sposa-premamanle spose oversize. Le cronache rosa ci hanno già abituato ad assistere a sfarzosi matrimoni in cui la sposa, rigorosamente in bianco, pronuncia il fatidico "sì" sfoggiando un inequivocabile pancione. Celebri in questo senso le nozze regali tenutesi nel 2003 tra Emanuele Filiberto di Savoia e l'attrice francese Clotilde Courau che, giunta al grande giorno al sesto mese di gravidanza, davanti ai 1300 invitati in chiesa indossava un abito da sposa prémaman firmato Valentino. L'anno seguente, Martina Colombari si presentò alla cerimonia di matrimonio col calciatore Alessandro Costacurta indossando un griffato abito bianco, confezionato per l'occasione da Alberta Ferretti sulle morbide forme assunte dall'attrice al quinto mese di gravidanza. Ma è soprattutto oltreoceano che il fenomeno delle spose che esibiscono orgogliose una gravidanza in stato avanzato risulta in continua ascesa. Spesso, anzi, la cerimonia di nozze per le future neo-mamme è un'occasione per festeggiare al tempo stesso il matrimonio e l'imminente lieto evento. Superati dunque i problemi dell'etichetta, che ormai sanno di antiquato, rimangono tuttavia quelli pratici, ovverol'abbigliamento della sposa oversize. Se non molto tempo fa trovare l'abito bianco adatto poteva diventare un vero e proprio incubo, di questi tempi le case di moda si stanno attrezzando per venire incontro alle sempre più numerose richieste che provengono da questa particolare tipologia di sposa. Gli Atelier specializzati in abiti da sposa dedicano ora una vera e propria linea agli abiti prémaman, che da sola procura il 60% delle vendite. Altri si trovano ad adattare sempre più spesso le misure degli abiti alle pance "in crescita" delle clienti.